• An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
Ti trovi in: Home Storia Nascita del Borgo

Nascita del Borgo

PDF  Stampa  E-mail 

Il toponimo "puzolo" compare circa mille anni fa in diplomi di Ottone I il Grande, dell’imperatrice Adelaide sua consorte e del figlio Ottone II.
Tali documenti rivelano unicamente l’esistenza di una "curtis", non la storia di questo insediamento tipicamente rurale e molto più antico.
Le tracce lasciate sul terreno dagli uomini che qui si sono stanziati nel scorso delle varie epoche, possono tuttavia far luce sulle lontane origini del nostro borgo.

Il centro storico sorge su una “Via quintana”, un decumano della centuriazione operata dai Romani nel nostro agro fin dal II secolo a.C.
Lo stesso territorio comunale è delimitato da due importanti strade consolari romane che si dipartivano da Tortona: a levante la “Via Postumia” detta anche “Stradone dell’Imperatore”; a ponente la "Via Aemilia Scauri", più comunemente conosciuta come “Via Levata” o "strà du diau".

Al centro del paese, inoltre, a oriente di Piazza Italia è stato individuato un quadrato di 500x500 piedi romani aperto a "U" verso ponente, cioè verso il monumento ai caduti. Tale area era strutturata su tre file di corti e probabilmente serviva come sede di scambi e di incontro.

Nelle età barbariche la terra fu abbandonata e la natura prese il sopravvento: la vegetazione ricoprì il disegno geometrico della colonizzazione agricola e la selva intricata della Frascheta divenne la sede preferita degli svaghi venatori dei re Longobardi.

I Saraceni provenienti dal sud della Francia terrorizzarono per lungo tempo le nostre terre: le arditissime scorrerie dei Mori provenienti daFraxinetum, in Provenza, sono ampiamente documentate per oltre un secolo dopo la morte di Carlo Magno, finché i marchesi Oberto e Aleramo non li cacciarono.

E’ probabile che durante questo lungo periodo di sconvolgimenti, incursioni e razzie, gli abitanti del luogo si siano trasferiti sulla parte più elevata del terreno, facilmente difendibile e lì abbiano costruito la prima cinta astionata.

Ancora oggi Pozzolo si estende su due livelli altimetrici: il vecchio insediamento, " da là ‘n – sù ", si arrocca intorno al vetusto maniero; la parte bassa, "da là ‘d – sotta ", si snoda verso Tortona.